CHI SIAMO

ORGANIZZAZIONE

STATUTO

CODICE
DEONTOLOGICO


Statuto

Articolo l: Costituzione
Con il nome di "ASSOCIAZIONE DELLE SCUOLE PRIVATE DELLA SVIZZERA ITALIANA" si costituisce una Associazione indipendente regolata dal presente statuto e dagli articoli 60 e seguenti del Codice Civile Svizzero.

Articolo 2: Scopi
L'Associazione ha come scopi:
a) di assicurare la promozione dell'insegnamento e dell'educazione;
b) di salvaguardare gli interessi professionali dei suoi membri e la buona reputazione
dell'insegnamento privato entro i confini geografici della propria attività;
c) di favorire fra i propri membri legami di solidarietà e di buona intesa;
d) di organizzare delle manifestazioni e degli scambi informativi sui problemi relativi
all'insegnamento e all'educazione;
e) di elaborare un codice deontologico valido per tutti i membri.

Articolo 3: Membri
L' ASPSI è l'organo che comprende le scuole private del Ticino e del Grigioni italiano aderenti alla FSSP (Federazione Svizzera Scuole Private). Una scuola privata non può essere associata alla Federazione se non è prima membro dell' ASPSI.
Ogni scuola è rappresentata dal suo Direttore o dal delegato in seno all' Associazione, che è l'unico a poter esercitare il diritto di voto.
Sia un collaboratore della direzione della scuola che un direttore di succursale possono assistere alle assemblee generali, senza diritto di voto.

Articolo 4: Ammissione
Tutte le domande di ammissione devono essere presentate per iscritto al comitato dell' Associazione che la sottopone, con il proprio preavviso, all'assemblea generale successiva.
La decisione dell' Assemblea è comunicata al richiedente. Il rifiuto di ammettere un membro non deve necessariamente essere motivato. Tutti i nuovi membri sono sottoposti ad un periodo di prova di due anni. Se nel corso di questi anni di prova dovessero verificarsi delle irregolarità il comitato si riserva il diritto di proporre l'espulsione di tale membro.

Articolo 5: Perdita della qualifica di membro
La qualifica di membro si perde:
a) tramite dimissioni date per lettera raccomandata almeno tre mesi prima della fine dell'anno
solare e per la fine dello stesso;
b) per cessazione dell'attività scolastica;
c) tramite esclusione decisa dall'assemblea generale su proposta del comitato. L'esclusione può
essere pronunciata verso qualunque membro che contravvenga agli scopi dell' Associazione,
che nuoccia al suo buon nome o che non abbia versato la quota sociale dopo essere stato
sollecitato per tre volte tramite raccomandata dal cassiere.

Se un membro espulso dall' Associazione volesse rientrare nella stessa, potrà presentare una nuova richiesta di adesione non prima di un anno dalla data di espulsione e dimostrando di aver eliminato le cause della sua espulsione. I membri che si dimettono o che vengono esclusi dall' Associazione non hanno diritto alcuno ai beni dell' Associazione.

Articolo 6: Fondi
I fondi dell' Associazione sono:
- i contributi dei membri
- le quote di adesione
- i ricavi delle attività dell' Associazione
- i contributi volontari, le donazioni e le regalie

Articolo 7: Responsabilità finanziaria dei membri
Gli impegni dell' Associazione sono garantiti solo dalla sostanza dell' Associazione. I membri sono tenuti soltanto alle prestazioni statutarie e non rispondono personalmente dei debiti sociali.
Articolo 8: Organi dell' Associazione
Gli organi dell' Associazione sono:
a) l'assemblea generale
b) il comitato
c) i revisori dei conti
d) le commissioni

Articolo 9: Assemblea generale
L'Assemblea generale è l'organo supremo dell' Associazione. Essa comprende tutte le scuole membri dell' Associazione rappresentate dai loro direttori o dai loro delegati. Ogni scuola membro ha diritto a un voto.
I direttori o delegati di scuole che lasciano le loro funzioni possono, su decisione del comitato, diventare membri onorari dell' Associazione se hanno partecipato alle sue attività per almeno due anni. Hanno un voto consultivo alle assemblee generali.
L'assemblea generale può attribuire a titolo eccezionale la qualifica di membro d'onore ad anziani direttori o rappresentanti di scuole che abbiano reso servizi eccellenti all' Associazione. Hanno un voto consultivo alle assemblee generali.
L'assemblea generale si riunisce almeno una volta all'anno, entro 6 mesi dalla chiusura dell'esercizio.
Le convocazioni devono pervenire ai membri almeno quindici giorni prima.
L'assemblea generale non può deliberare che su argomenti all'ordine del giorno. Suoi compiti sono:

a) prendere tutte le decisioni che la legge o i presenti statuti le comminano;
b) modificare gli statuti;
c) approvare il rapporto del presidente sull'attività dell' Associazione nel corso dell'anno precedente;
d) approvare il rapporto del cassiere ed il rapporto dei revisori;
e) approvare i rapporti delle diverse commissioni;
f) nominare il presidente, i membri del comitato, i due revisori dei conti;
g) nominare i suoi rappresentanti presso altre organizzazioni di cui l'Associazione è membro. Questi ultimi
possono essere scelti al di fuori dei membri del comitato;
h) fissare il contributo annuale e la quota di adesione; discutere e mettere ai voti le proposte individuali portate
all'ordine del giorno, se sono state segnalate per iscritto almeno tre settimane prima dell'assemblea;
i) decidere lo scioglimento dell' Associazione.

Le decisioni dell'assemblea generale sono prese con la maggioranza assoluta dei voti dei membri presenti.
Le modifiche apportate agli statuti, così come l'esclusione di un membro, necessitano della maggioranza dei tre quarti dei membri presenti.
Lo scioglimento dell' Associazione esige la maggioranza dei tre quarti dei membri iscritti. In questo caso i membri assenti possono esprimere il loro voto per corrispondenza.
Se il comitato lo giudica necessario o se almeno un quinto dei membri iscritti ne fa richiesta scritta, il comitato può convocare un'assemblea generale straordinaria.

Articolo 10: Comitato
Il comitato è l'organo esecutivo dell' Associazione. Si compone di 3 fino a 5 membri, eletti dall'assemblea generale per una durata di due anni. Sono rieleggibili. Il presidente è espressamente designato dall'assemblea generale. Gli altri membri si ripartiscono fra di loro le diverse funzioni che spettano al comitato.
Il comitato esercita tutti i poteri che non sono espressamente riservati all'assemblea generale. Si riunisce tutte le volte che si rende necessario, su convocazione del presidente. Il comitato decide con la maggioranza dei presenti.
A titolo eccezionale un membro d'onore o un membro onorario può essere eletto membro attivo del comitato. In questo caso egli ha diritto per la durata delle sue funzioni al voto deliberativo, sia in assemblea che nel comitato, in deroga agli art. 9 e 3 del presente statuto.
Il comitato si impegna con firma collettiva a due.

Articolo 11: Revisori dei conti
I revisori dei conti, in numero di due sono eletti dall'assemblea generale per una durata di un anno. Sono rieleggibili.
Sono scelti fra i membri dell' Associazione, i membri onorari o i membri d'onore.
Possono essere scelte anche terze persone.
Controllano la gestione finanziaria dell' Associazione e consegnano un rapporto scritto all'assemblea.

Articolo 12: Commissioni
L'Associazione può prevedere la designazione di commissioni permanenti, incaricate di compiti inerenti alle sue attività o delle commissioni straordinarie, incaricate di compiti particolari.
Le commissioni sono designate dall'assemblea generale alla quale esse presentano un rapporto annuale, se sono commissioni permanenti, o al termine del loro lavoro, se sono commissioni straordinarie.

Articolo 13: Modifiche degli statuti
Gli statuti possono essere modificati da un'assemblea generale che contenga la proposta all'ordine del giorno e con la maggioranza di tre quarti dei membri presenti.

Articolo 14: Scioglimento dell' Associazione
Lo scioglimento dell' Associazione potrà essere deciso da un'assemblea generale convocata espressamente a questo scopo e con la maggioranza dei tre quarti dei membri iscritti.
In caso di scioglimento dell' Associazione, l'attivo netto, se esiste, verrà devoluto ad una istituzione di pubblica utilità che svolga la sua attività nella zona geografica dell' Associazione, che verrà designata dall'assemblea generale.

Articolo 15: Disposizioni complementari
L'Associazione può fare parte di altre organizzazioni i cui interessi concordano con i propri.
I membri dell' Associazione si impegnano ad aiutarsi vicendevolmente moralmente, a mantenere gli impegni presi verso i terzi e a non nuocere alla reputazione di qualunque membro con concorrenza sleale o con atti contrari alla buona fede.

Articolo 16: Entrata in vigore
Il presente statuto abroga quello entrato in vigore nell'aprile 1989 ed entra in vigore a partire dalla sua accettazione da parte dei membri il 16.2.1996.

 

 
I really do confess in which omega replica sale has a nice perception regarding puzzle with it. Daytona has been extra since Rolex started out undertake a much more serious panerai replica sale engagement with all the planet regarding race and also replica watches sale known as the particular observe household following your today popular contest observe inside panerai replica sale California. As opposed to one other designs inside the today rolex replica uk assortment, the particular hublot replica uk would certainly at some point embrace any a bit diverse circumstance layout as a result of cartier replica sale lifestyle with the chronograph rolex replica uk pushers.